L’uomo dalle iridi a specchio – Mariana Fujerof

Tenebroso e seducente, ma affetto da un male che gli impedisce di esporsi alla luce solare, lo scrittore torinese Amedeo Gastaldi è costretto a vivere nell’ombra, con tempi diversi da quelli dei suoi simili ma con un’irriducibile passione per la vita e la bellezza. Fine esteta ammirato e invidiato, quanto egocentrico e sprezzante, Amedeo ha un concetto di giustizia del tutto personale che lo porta a sopprimere ogni elemento perturbatore del suo quieto vivere. L’uomo dalle iridi a specchio ha un solo legame profondo ed esclusivo: quello con la sorella, scultrice afasica che vive in una sperduta villetta in collina e che reca ancora nell’animo i segni di una tragedia dell’infanzia. Sullo sfondo di una serie di circostanze scabrose e inconfessate dovranno entrambi fare i conti con i propri demoni, chi rimpossessandosi del proprio nome e chi espiando infine le proprie colpe.

L’era ac/caduta – Emanuele Ambrosone

Il mondo non è più quello che conosciamo: i continenti sono divisi in Gestori affidati a dinastie secolari che, con l’ausilio di nuove tecnologie farmaceutiche e tecniche di manipolazione subliminale, hanno cancellato la Storia e l’autodeterminazione dalle menti di un’umanità ormai inconsapevolmente soggiogata. I popoli, incatenati a una realtà artificiale, vivono alla mercé di poche spietate famiglie e non attendono quel vento di rivoluzione che pur inizia a fischiare. Cosa lega il rampollo idealista Lucas Indigo, l’orfano squinternato Theodore e la bellissima e caparbia prostituta Beatriz al generale sannita Gaio Ponzio? L’era ac/caduta mostra un universo distopico in cui le anime possono ancora incontrarsi, sfidando il tempo e lo spazio, il controllo delle menti e l’ordine precostituito. La Storia e la Verità possono trionfare su una civiltà precipitata nel fango dell’oppressione?

La dodicesima stanza – Teresa Antonacci

Alina ha i capelli rossi, gli occhi verdi e un’intelligenza fuori dal comune: a due anni sa già leggere e contare. Ama sezionare chirurgicamente il mondo che la circonda e ascoltare le storie che nonno Giuseppe le racconta, mentre vagabondano tra i vicoli e gli scogli di Polignano. È un’infanzia atipica, la sua, sempre in bilico fra genialità e disagio, tappe bruciate e bullismo incombente. Perché lei è sempre quella più piccola, quella più brava, quella più forte e fragile insieme. Pesce fuor d’acqua dai “superpoteri” intellettivi e sensoriali, con depressione e anoressia sempre in agguato. Fino a quando non arriverà Nicola a rompere la sua sfera di cristallo. Un amore tanto forte quanto socialmente inaccettabile che segnerà l’inizio della sua vita vera, della sua crescita obbligata, del suo precoce sbocciare in donna forte, capace di amare e di soffrire. Questa è la storia di Alina e del suo modo di essere, con la sindrome di Asperger addosso, in un crescendo di emozioni “diversamente” provate tra Polignano, Milano e Parigi, per poi far ritorno al punto di partenza: la dodicesima stanza.

Sorrisi e veleni – Dino Cassone

Metti un cenone di Capodanno, vecchi amici che si ritrovano e antichi risentimenti mai sopiti. Giorgio ha tutto sotto controllo: l’atmosfera, la musica, la cena. Ma le dinamiche tra ex amici ed ex amanti, quelle no, non sono controllabili. Soprattutto quando le propaggini di un passato spinoso invadono il presente. Sarà possibile rievocare i bei momenti vissuti assieme e cancellare i dissapori? Cementare l’amicizia e sotterrare rancori e gelosie? Questo romanzo breve di Dino Cassone è quasi una pièce teatrale in cui i personaggi entrano ed escono, si affacciano sulla scena e offrono il proprio spettacolo di intrecci emotivi con uno stile schietto e talvolta pungente. Gli ingredienti ci sono tutti, per un cocktail al veleno in una notte di fine secolo.

Dicono di me

«Arianna ha seguito la fase di editing del mio romanzo, e quello che mi è piaciuto maggiormente del suo lavoro è la delicatezza e il garbo con i quali si è approcciata al mio testo. Un gran bel lavoro davvero »

Claudia Perfetti (26 aprile 2018)

«Mi sono trovato benissimo con Arianna, è stata veramente brava ad alleggerire il mio romanzo, aiutandomi a capirne i punti in cui vacillava leggermente. E’ stata attenta e precisa e le sono veramente grato. Grazie a lei, il mio romanzo ha finalmente la sua forma definitiva!»

Francesco Spada (04 aprile 2018)

«Ringrazio Arianna per l’editing puntuale e preciso del mio testo “Frammenti di Stelle”. Cara Arianna, spero di potere avere ancora la tua collaborazione per i testi futuri. Ad maiora!»

Vincenzo Carrozza (12 febbraio 2018)

«Ho conosciuto Arianna grazie a Bookabook. lei si è occupata dell’editing del mio romanzo e ha fatto un lavoro egregio, ha rispettato il mio modo di vedere e il testo non cambiandolo ma migliorandolo, il suo intervento lo intravedo tra le righe ma è come se fosse invisibile. mi ha aiutato a migliorare alcuni aspetti su cui non mi ero mai soffermata o non sapevo come sistemare. ottima esperienza! ve la consiglio!»

Michela Belotti (26 novembre 2017)

«Grazie Arianna dell’ottimo lavoro di editing che hai fatto per il mio romanzo. Ti sei dimostrata seria, professionale e veloce. Sicuramente approfitterò ancora delle tue capacità. Un grande augurio per la tua attività e per una nostra collaborazione in futuro».

Laura Fantozzi (30 ottobre 2017)

«Un servizio assolutamente professionale, attento, preciso e veloce. Un lavoro di editing che va a potenziare il testo e a integrarlo nei punti più critici. Esattamente ciò che è necessario per rendere una trama impeccabile. Consigliatissimo».

Daniele Mosca (26 settembre 2017)

«Ho avuto la fortuna di rivolgermi alla signora Arianna per la correzione delle bozze e una valutazione tecnica di un mio romanzo e mi ha colpito la sua professionalità e disponibilità. Ho ricevuto una valutazione molto accurata che mi ha permesso a capire i punti deboli del mio libro e ho avuto allo stesso tempo la possibilità di migliorarlo grazie ai suoi consigli. Vorrei sottolineare anche un’altro aspetto, i prezzi richiesti per i suoi servizi sono onesti, a dire il vero forse troppo bassi per la qualità eccellente che mette a disposizione. Non la conosco di persona, però l’impressione che mi ha dato dopo questa piccola collaborazione è che Arianna ama il suo lavoro, è precisa, bravissima e ha un cuore d’oro perché mi ha aiutato pur avendo dei tempi molto stretti. Che dire? Semplicemente GRAZIE DI CUORE, ARIANNA CAPRIOLI».

Delia Deliu (5 settembre 2017)

«Se cercate professionalità e rispetto Arianna è la persona giusta a cui affidare la vostra creatura di carta e inchiostro. I suoi interventi, efficaci e mai invasivi, renderanno migliore il vostro testo mantenendone intatta l’essenza. Il rapporto tra autore ed editor dev’essere necessariamente di fiducia totale, e la mia esperienza personale a riguardo non può che essere positiva. Andate tranquilli! ;)»

Loredana La Puma (3 agosto 2017)

«Non posso che iniziare in questo modo: Ho avuto la fortuna di fare editing con Arianna. Dico questo perché in pochi minuti ha subito trovato la chiave per entrare in sintonia con il mio modo di lavorare. Gli interventi sul testo non sono stati invasivi e comunque ha sempre avuto un approccio di confronto con l’autore, senza “atti di forza”.
Ho confrontato il testo inviato e quello definitivo, il risultato è quello di un libro più scorrevole e sicuramente migliore».

Stefano Iannaccone (28 aprile 2017)

«Molto gentile e precisa nel suo ruolo, è stata un ottimo riferimento per l’edizione del mio lavoro».

Massimiliano Città (12 aprile 2017)

«Ho avuto il piacere di lavorare con Arianna per il mio romanzo ed è stata una bellissima esperienza. E’ disponibile, puntuale, precisa e meticolosa; ama il suo lavoro e lo svolge in maniera impeccabile, stringendo un solido rapporto con l’autore e il suo testo. Riesce a far emergere le qualità più nascoste di un manoscritto senza snaturarne lo stile e l’anima, apportando le correzioni necessarie fino a renderlo un’opera degna di pubblicazione. Consigliatissima a chiunque stia cercando un ottimo editor per il proprio testo!»

Giulia Grassi (19 marzo 2017)

«Ho usufruito dei servizi letterari per una raccolta di racconti. Precisa, puntuale, sempre disponibile ad ogni richiesta durante la fase di lavorazione. Ha liberato i miei testi da tutto il superfluo facendo emergere la qualità necessaria per una degna pubblicazione».

Egidio Capodiferro (3 marzo 2017)

«Consiglio vivamente: veloci, professionali, precisi. Praticamente una garanzia. E’ stato un piacere lavorare con loro».

Pierluigi Curcio (20 febbraio 2017)

«Ho trovato una seria professionista che è riuscita a ben modellare il mio testo e a renderlo spontaneo e scorrevole. Sono contento, è riuscita ad amalgamarsi con il mio stile di scrittura».

Paolo Moruzzi (12 gennaio 2017)

«Arianna è una professionista ampiamente preparata esperta, appassionata e disponibile; merita decisamente una carriera nel settore».

Linda D. (19 dicembre 2016)

«Arianna è una professionista dei sentimenti oltre che delle parole. Abile a intuire le emozioni più nascoste dei personaggi e ancor prima dell’autore, che viene così “coccolato” e pazientemente guidato nel durissimo lavoro di editing, svolto sempre in punta di piedi. Il risultato (questa è la mia seconda esperienza) è stato più che positivo».

Dino Cassone (7 novembre 2016)

«Quando da una lettura attenta, sensibile e analitica, com’è quella di Arianna Caprioli, traspare anche la dimensione amorevole e protettiva della stessa nei riguardi dell’opera che le viene affidata, l’autore non solo si sente “capito”, ma raggiunge una maggiore consapevolezza di quegli aspetti della propria scrittura che la rendono caratteristica, unica, dei suoi veri punti di forza. E grazie a questa sua dote partono impulsi di crescita e di scoperta verso un cammino in comune».

M. (18 ottobre 2016)

 «Disponibile, preparata, professionale e meticolosa. Sono queste le doti che una buona editor deve avere. Impeccabile come poche nell’approccio al testo, è in grado di tirare fuori le potenzialità di ogni scritto, anche quelle più nascoste. In qualità di editore, sono contento di poterla annoverare nel mio staff e la consiglio a chiunque voglia trasformare il proprio manoscritto chiuso in un cassetto in un libro degno di essere pubblicato».

Alessio Rega (5 ottobre 2016)

«La dott.ssa Caprioli ha svolto il lavoro di editing per il mio romanzo “L’era ac/caduta”, fin da subito mi sono reso conto di avere al mio fianco prima di tutto una persona, una giovane donna appassionata e gentile, e una professionista competente dall’intelligenza mobile e brillante, aperta alle novità e iniziative, senza lasciare mai nulla al caso, senza mai dare per scontato il più piccolo particolare.
E’ stato un privilegio lavorare con una professionista che farà parlare molto di sè in futuro».

dott. Emanuele Ambrosone (5 agosto 2016)

«Arianna Caprioli e’ stata una vera scoperta, per me. Ero al mio quinto libro e quindi avevo già avuto modo di conoscere altri editor, persino “altisonanti” e di accertata solidità lavorativa… La mia perplessità iniziale, se mai c’è stata veramente, e’ tuttavia scomparsa nel corso del nostro primo incontro telefonico, trasformata magicamente in rispetto e attenzione per il suo modo di leggere la mia scrittura. Con lei e’ stato amore a prima vista: educazione di altri tempi, rispetto e condivisione di significati e intenti di scrittura hanno accompagnato professionalmente ogni singola riga della mia opera, rendendola ancor più bella di quanto non lo fosse già!».

Teresa Antonacci (5 agosto 2016)